Intervento del dott. Pillinini: in Montagna si muore prima e di più #Co.S.Mo Comitato per la Salute della Montagna

Alcini stralci dall’incontro di Ovaro:

“…. da questa diapositiva si nota già come le cose cambino. Qui il nostro territorio montano primeggia, purtroppo, negativamente, come quello con percentuale più alta in anni di vita persi…
Quindi si muore molto di più e molto prima in Carnia rispetto alle altre parti della regione…..
..Questo però non vuol dire che io debba scontare una pena aggiuntiva per vivere in Carnia! E poi siamo sicuri che questo vivere in Carnia, in situazioni disagiate, sia la cosa migliore? C’è qualcosa che possiamo fare per limitare o modificare questo andamento? Io credo di sì….
.. Un territorio senza sanità è un territorio che non è sostenibile, gli imprenditori non vengono ad investire, l’ottantenne cardiopatico di Trieste non viene a comperare a Sauris una casa se sa che l’ospedale più vicino sarà a Udine…..
E la comunità non deve subire, ma deve essere protagonista, per questi aspetti, nelle intenzioni, nelle azioni e nelle scelte, naturalmente pensando a quelle che sono le risposte adeguate da dare ai bisogni di salute della comunità……”

Seguono alcuni grafici reperiti on line

Pier Paolo Pillinini – Direttore del Pronto Soccorso e Medicina d’urgenza di Tolmezzo. “Sanità e Pronto Soccorso in montagna, il presente e le prospettive”.

Ringraziando Laura Matelda Puppini per l’utilissimo lavoro di cronaca e informazione da lei svolto, aggiungiamo l’ultima novità sulla sanità in montagna:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...